Che cos'è: definizione e significato

La cessione del quinto è una particolare forma di prestito non finalizzato,
garantito e a tasso fisso che può essere richiesto da lavoratori e pensionati del settore pubblico e privato in cui l'importo della rata mensile non può essere superiore al valore di un quinto dello stipendio netto mensile o della pensione netta mensile e, per l'estinzione del debito, il pagamento delle rate avviene tramite trattenute attuate direttamente sulla busta paga o sulla pensione.

Il suo nome deriva appunto dal collegamento tra la modalità di rimborso del prestito e l'importo della retribuzione o pensione ricevuta mensilmente.

A seconda che il richiedente sia un lavoratore dipendente o un pensionato, si parla di "cessione del quinto dello stipendio" e "cessione del quinto della pensione".

Caratteristica di questa forma di finanziamento è che l'importo della rata mensile non può eccedere il valore di 1/5, cioè il 20% del salario netto o della pensione netta percepita mensilmente.

Quindi per il calcolo dell'importo che è possibile ottenere e della rata da pagare bisogna sempre partire dalla retribuzione mensile o dall'importo della pensione che si riceve ogni mese, calcolati al netto delle ritenute.

Si tratta di un finanziamento a tasso fisso e con rimborso a rate costanti.

La durata massima è di 10 anni, mentre non esiste una durata minima.

È un prestito personale e quindi un finanziamento non finalizzato perché la somma che si ottiene a prestito può essere spesa dal beneficiario come vuole e non è finalizzata all'acquisto di un determinato bene o servizio.
Non bisogna quindi presentare alla banca o all'ente erogatore alcun giustificativo di spesa né indicare la finalità per cui viene richiesto il prestito.

È un finanziamento garantito in quanto c'è la garanzia dell'assicurazione sulla vita, che è obbligatoria e consente alla banca o all'istituto di credito erogante di poter recuperare il credito residuo in caso di morte del beneficiario.
In aggiunta c'è la garanzia data dal TFR (Trattamento di Fine Rapporto) nel caso in cui il beneficiario perda il posto di lavoro.

Con la cessione di un quinto il pagamento delle rate all'istituto di credito erogante non viene effettuato da chi ha ottenuto il prestito, ma bensì dal suo datore di lavoro o dall'ente pensionistico.

La cessione di un quinto è una tipologia di prestito riservata solamente a dipendenti e pensionati di aziende private, enti statali o parastatali, mentre non può essere richiesta da imprese, piccole aziende, ditte individuali.

Viene qualificata tra le operazioni di credito al consumo.

Lascia un commento