Che cos’è la Cessione del Quinto? | Dario Cessati

Che cos'è: definizione e significato

La cessione del quinto è una particolare forma di prestito non finalizzato,
garantito e a tasso fisso che può essere richiesto da lavoratori e pensionati del settore pubblico e privato in cui l'importo della rata mensile non può essere superiore al valore di un quinto dello stipendio netto mensile o della pensione netta mensile e, per l'estinzione del debito, il pagamento delle rate avviene tramite trattenute attuate direttamente sulla busta paga o sulla pensione.

Il suo nome deriva appunto dal collegamento tra la modalità di rimborso del prestito e l'importo della retribuzione o pensione ricevuta mensilmente.

continua a leggere

Il Mutuo per la casa dei tuoi sogni

Il mutuo bancario è la forma più diffusa di mutuo ed è quel prestito erogato da un istituto di credito, solitamente per importi di un certo rilievo, contro la prestazione di una garanzia. Il caso tipico è il mutuo richiesto e concesso per agevolare il mutuatario nell’acquisto di un immobile, ma vi sono anche altri tipi di mutuo, distinti per finalizzazione dell’erogazione:

  • mutuo edilizio, concesso per finanziare la costruzione di un immobile
  • mutuo per ristrutturazione, concesso per finanziare importanti opere di riordino di beni immobiliari
  • mutuo per liquidità, concesso per particolari esigenze di disposizione di ingenti somme di denaro.
  • mutuo chirografario o chirografico, un prestito non vincolato a particolari garanzie, equivale ad un prestito personale se erogato ad un privato, o ad un mutuo a medio termine (pochi anni) se erogato ad una azienda.

continua a leggere

Scarica la Guida sulla Cessione del Quinto

Guarda il Video di Francesco per scoprire tutto sulla Cessione del Quinto.

Abbiamo preparato una Guida per Te con tutte le Domande frequenti che in questi anni i nostri clienti ci hanno posto.

                                     

Scarica Report ORA!

Cessione del quinto: la formula preferita dagli italiani

Il mercato dei prestiti ha trovato nel 2017 un anno davvero ricco di notizie positive: questo perché i
dati registrati nei passati 12 mesi hanno reso chiaro quanto gli italiani amino questo comparto.

Le richieste di prestiti personali hanno infatti visto un aumento del +9,3%: un valore già di suo notevole, ma che è stato accompagnato anche dal record nel campo degli importi. La media, in questo caso, è salita fino a poco più di 9.000 euro: era da una decade esatta che non venivano sfiorate queste punte.

I dati esposti finora sono stati diffusi dal Crif, secondo il quale mai come adesso il mercato dei prestiti sta godendo di una vitalità da record.

Boom di richieste prestiti: quali sono le motivazioni?

continua a leggere

Differenza fra Cessione del Quinto e Prestito Personale | Dario Cessati

Il funzionamento differisce da un prestito personale classico per un semplice motivo:
è il datore di lavoro o l'Istituto di Previdenza (INPS o ex INPDAP) a effettuare il rimborso
mensile alla società erogatrice del prestito, trattenendo il quinto dal netto dello stipendio
o della pensione.

L'iter burocratico non è immediato perché si devono valutare la situazione economico/fiscale del richiedente,
l'anzianità lavorativa e il corrispondente TFR (Trattamento di Fine Rapporto) accumulato negli anni, l'ultima
busta paga o il cedolino pensione. L'ammontare del prestito è direttamente proporzionale all'entità dello stipendio,
del TFR o della pensione: più sono consistenti, maggiore è la somma concessa ed elevata la rata.

continua a leggere

L’Inps s’avvicina ai palermitani: entro fine marzo nuovi sportelli nei quartieri

Sopralluoghi finiti, dopo l’avvio nella sesta e settima circoscrizione adesso tocca alla prima (piazza Giulio Cesare), seconda (via Padre Spoto, in zona Roccella) e quinta (largo Pozzillo, a Borgo Nuovo). Poi sarà la volta di terza, quarta e ottava“

Sono terminati i sopralluoghi negli uffici delle circoscrizioni nei quali nelle prossime settimane saranno allestiti altri tre sportelli decentrati dell’Inps. Dopo l’avvio degli sportelli nella sesta e settima circoscrizione a settembre, sarà ora il turno della prima circoscrizione (piazza Giulio Cesare), seconda (via Padre Spoto, in zona Roccella) e quinta (largo Pozzillo, a Borgo Nuovo).

“Dopo piccoli lavori di sistemazione degli spazi, gli sportelli apriranno al pubblico entro la fine di marzo – spiegano dal Comune -. I sopralluoghi di questi giorni sono stati propedeutici alle prossime aperture”. L’iniziativa prende spunto da un provvedimento, approvato con delibera di Giunta comunale lo scorso mese di giugno, che – partendo da una precisa richiesta dell’Inps – prevede la concessione a titolo gratuito dei locali comunali per la durata di otto anni, eventualmente rinnovabili, mentre gli oneri connessi alla ristrutturazione, all’arredo e alla funzionalità degli spazi, saranno a carico dell’Istituto”.

In questi sportelli di front-office, gli utenti dell’Istituto potranno ricevere informazioni e svolgere pratiche che normalmente richiederebbero di recarsi presso la sede centrale di via Laurana. Nei prossimi giorni, personale dell’Amministrazione e dell’Inps proseguiranno i sopralluoghi per individuare ulteriori spazi da poter destinare a questo utilizzo nella terza, quarta e ottava circoscrizione.

FONTE:
http://www.palermotoday.it/politica/comune-inps-aprono-nuovi-sportelli-circoscrizioni.html

I requisiti e chi ne ha diritto?| Dario Cessati

Vediamo meglio nel dettaglio chi sono i soggetti che possono richiedere un prestito tramite la cessione del quinto.

Ad oggi, nel 2018, secondo quanto stabilito dal DPR 180/1950 e successive modifiche, possono richiedere la cessione del quinto:

  • Lavoratori dipendenti pubblici, statali o parastatali
  • Lavoratori dipendenti di aziende private privati
  • Pensionati sia pubblici che privati, iscritti a qualsiasi ente pensionistico

continua a leggere

La Procedura per richiedere la Cessione del Quinto| Dario Cessati

Come funziona: la procedura

Per richiedere un prestito con Cessione del quinto il lavoratore o il pensionato devono presentare alla banca o alla finanziaria che erogherà il finanziamento una dichiarazione attestante l'ammontare dello stipendio mensile o della pensione mensile.
Questo documento deve essere rilasciato dal datore di lavoro (nel caso dei dipendenti) o dall'ente previdenziale (nel caso dei pensionati).

Il datore di lavoro o l'ente previdenziale non possono opporsi alla richiesta di cessione del quinto.

continua a leggere